Blog

FullSizeRender

Vento forte e Oidio precoce su vite, zona del Chianti e..

Fino a Pasqua temperature alte, vento e poca pioggia, il regno dell’Oidio

Le scorse settimane la combinazione di temperature quasi estive e venti di Grecale hanno causato lo sviluppo di Oidio nei vigneti di molte zone della toscana. Sulle rose abbiamo già manifestazioni e attacchi, come si vede nella foto scattata nell’alto chianti il 18 Aprile. Potrebbero dunque esserci le condizioni per l’oidio della vite, attenzione quindi, si consiglia di controllare a fondo le proprie vigne, specialmente le zone che si conoscono essere a rischio!

Schermata 2017-04-18 alle 12.06.16Il micelio latente invernale può infettare i germogli fin dai primi momenti del germogliamento, se infatti si presentano le condizioni ottimali l’infezione primaria può essere molto dannosa e attaccare tutti gli organi verdi della pianta e in breve tempo si manifesta la cosiddetta “foglia a bandiera” ripiegando le giovani foglie verso l’alto e causando danni importanti ai tralci, che crescono in modo irregolare e tendono a lignificare male.

La pericolisità di queste infezioni è proprio nell’aggressività del patogeno sugli organi giovani, si rischia infatti di compromettere l’annata molto rapidamente. Il nostro consiglio è quindi quello di tenere d’occhio le condizioni meteorologiche e il comportamento nelle altre piante, come le rose, metodo antico di monitoraggio ma sempre valido. Inoltre, è importante conoscere lo storico di ogni specifico appezzamento per poter valutare il rischio!

Meteo settimana 16: vento, piogge e temperature in calo rischio Peronospora

La settimana corta dopo Pasqua inizia con un peggioramento generale delle condizioni meteo, nuvolosità sparsa in aumento con rovesci in tutta la toscana, in particolare nelle zone interne e sul grossetano, possibile neve sugli Appennini anche a bassa quota (1100-1200 mt). Le temperature saranno in calo fino a giovedì per assestarsi intorno ai 15°C di massima e vicino allo zero di minima (nelle zone alte anche sotto!), degno di nota il vento, che in alcune zone ha anche causato allerta per martedì e mercoledì (Val d’Elsa).

Ancora qualche rovescio sparso nella giornata di mercoledì e giovedì con venti anche forti. Si prevede miglioramento e rialzo delle temperature per venerdì e sabato fino al 25 Aprile, Dal 25-26 invece possibile arrivo di aria più umida e instabile con aumento della probabilità di precipitazioni. A differenza della prima metà del mese, la seconda metà sarà caratterizzata da temperature nella media o a tratti anche inferiori, continuano quindi le condizioni ottimali per Plasmopara viticola (peronospora) nelle zone colpite da piogge dove la bagnatura fogliare sarà importante.

Attenzione alle temperature, sia in previsione che in presenza di danni da freddo si può migliorare notevolmente la resistenza della pianta allo stress utilizzando ProTech, idrolizzato proteico di origine vegetale progettato da L.E.T. Per affrontare e superare condizioni estreme. ProTech negli ultimi 3 anni ha dimostrato risultati importanti sia per gli stress idrici e da calore in periodo estivo sia per le gelate primaverili. Leggi di più cliccando qui.

Quest’anno come non mai sono di particolare aiuto gli induttori di resistenza, in queste condizioni incerte rendono le piante pronte alla difesa e meno suscettibili alle infezioni.

Se ti è piaciuto l’articolo iscriviti alla nostra newsletter, riceverai il nostro PDF gratuito pieno di foto e informazioni per il riconoscimento delle principali malattie della vite, oltre che a bollettini fitosanitari e meteo aggiornati

* campi obbligatori




2 Responses

  • PAOLO ZANI
    mag 4, 2018

    Informazioni utili per chi come me è un principiante
    Grazie saluti

    PAOLO ZANI mag 4, 2018
    Rispondi
  • PAOLO ZANI
    mag 4, 2018

    Informazioni utili per chi come me è un neofita

    PAOLO ZANI mag 4, 2018
    Rispondi

Rispondi a PAOLO ZANI Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *