Blog

n1

Botrytis Cinerea e marciume acido, la soluzione c’è ed è naturale!

2014, annata anomala, segnata da eventi meteorici importanti e attacchi fito ed entomo patogeni rilevanti. 

Per ottenere degli ottimi vini è necessario prestare particolare attenzione alla situazione delle uve in fase prevendemmiale, così da poter condurre fermentazioni in maniera ottimale. 

Questo comporta analisi precise e mirate sulle uve, verifica dello stato sanitario generale e interventi tempestivi, efficaci e non invasivi. La LET, dopo oltre 10 anni di successi e continui miglioramenti, ha messo a punto Antimyc, prodotto naturale in grado di ristabilire l’equilibrio della microflora sulla vegetazione, ostacolando la proliferazione dei patogeni responsabili di muffe e marciumi. 

Antimyc, non è dannoso ne per l’ambiente ne tantomeno per la salute; inoltre, non essendo un fitofarmaco di sintesi, non ha periodo di carenza e non influisce con i processi fermentativi. 

Antimyc è uno speciale prodotto ad azione specifica sull’apparato radicale e fogliare delle colture. 

L’elevato contenuto di microrganismi specifici è in grado di riequilibrare sia la microflora fogliare che radicale stimolando lo sviluppo vegetativo, inibendo la diffusione di patologie batteriche e fungine grazie a meccanismi naturali.

Sull’apparato fogliare e sui frutti è presente naturalmente una microflora fungina e batterica, condizioni climatiche avverse o scompensi nutrizionali possono squilibrare questa microflora e favorendo l’insorgenza di patologie fungine e batteriche, quali la proliferazione della Botritys Cinerea

A seguito del trattamento con Antimyc, i suoi microrganismi colonizzano i possibili siti di infezione riducendo drasticamente la possibilità  di sviluppo di taluni patogeni quali la Botritys Cinerea e Marciume acido sulla vite, inoltre Antimyc ha un’azione abbastanza importante anche sul gruppo delle peronosporacee e oidium. 

In maniera del tutto naturale si prevengono gli stress dovuti ad agenti biotici.

4 Responses

  • Massimo Magni
    ott 29, 2014

    Veramente interessante. È un problema, quello della botrite, che danneggia la produzione di molti viticoltori, soprattutto quando di vuole ritardare il periodo di vendemmia. Mi piacerebbe saperne di più .
    Sto utilizzando da anni i Vostri lieviti ed enzimi pectolitici che mi danno soddisfazione.
    Massimo Magni

    Massimo Magni ott 29, 2014
    Rispondi
    • Info LET
      ott 29, 2014

      Ci fa piacere che si sia trovato bene con le nostre specialità enologiche. Ringraziamo per l’interessamento e in effetti Antimyc è un prodotto molto interessante che in anni difficili come questo ci ha dato grande soddisfazione, se ha bisogno di ulteriori informazioni saremo ben lieti di fornirne tutto il materiale tecnico sul prodotto.
      Jacopo Spatafora

      Info LET ott 29, 2014
  • Placido celentano
    set 10, 2019

    Buonasera,
    Desidererei farle visionare i grappoli di una vite di uva da tavola che presenta gli acini così come si vedono nell’immagine da Lei postata. Mi potrebbe gentilmente suggerire come fare e quando per prevenire e curare i patogeni che determinano detta infezione.
    Vorrei allegarle qualche foto, ma non so comefare.
    Grazie placido celentano

    Placido celentano set 10, 2019
    Rispondi
    • set 13, 2019

      Salve, abbiamo visto la foto, le confermiamo che ha del marciume acido, Antimyc potrebbe essere la soluzione giusta per lei.

      Eno Advance set 13, 2019

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *